Cosa si legge a Roma, la classifica del 19 aprile

La classifica dei libri più venduti a Roma, in testa Camilleri. Bene anche gli specialisti del giallo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

  • Il commento

Terza settimana consecutiva al primo posto per il nuovo libro di Andrea Camilleri, scritto appositamente per festeggiare i 90 anni della collana ‘I gialli’ Mondadori. A dominare la Top 20 sono i bestseller e i saggi di stretta attualità, da Rampini con ‘La notte della sinistra’, a ‘La nostra casa in fiamme’ scritto dalla giovane attivista per il clima Greta Thunberg. Spazio quindi agli specialisti Carofiglio, De Giovanni, Robecchi, Manzini. Grande successo anche per Paolo Rumiz, che ne ‘Il filo infinito’ racconta l’Europa dei monasteri, alla riscoperta dei nostri valori fondanti.

  • Da non perdere

Primo Levi – Ad ora incerta (Garzanti) 

Chi non ha mai scritto versi? Anch’io a intervalli regolari, ad ora incerta, ho ceduto alla spinta: a quanto pare, è inscritta nel nostro patrimonio genetico“. Con queste parole Primo Levi ci introduce nella sua raccolta di poesie, che Garzanti dopo tanti anni ha deciso di ripubblicare. Un libro davvero imperdibile perché, a dispetto della giustificazione iniziale di Levi, si tratta di una raccolta di poesie pregevoli, che copre trent’anni di attività, a partire dall’epigrafe di ‘Se questo è un uomo’, con titolo Shemà (Voi che vivete sicuri / Nelle vostre tiepide case / Voi che trovate tornando a sera / Il cibo caldo e visi amici; / Considerate se questo è un uomo). Nei testi poetici qui raccolti la memoria, la pietà, la forza morale di Levi si fanno patrimonio universale. 

  • Fuori classifica consigliati

Giuseppe Cambiano – Sette ragioni per amare la filosofia (il Mulino)

Antonio Moresco – Lo sbrego (Sem)

Ferdinando Camon – Scrivere è più di vivere (Guanda)

Sandor Marai – Il macellaio (Adelphi)

Pierre Pachet – Autobiografia di mio padre (L’Orma)

  • Cosa si dice a Roma

♦ Si chiama ‘Poeti a Roma. Resi superbi dall’amicizia’ la mostra aperta al WeGil, a Trastevere, che raccoglie oltre 250 fotografie originali provenienti dall’archivio privato di Giuseppe Garrera, storico dell’arte e collezionista che ha accumulato tesori setacciando i mercatini romani. Gli scatti ritraggono scrittori e poeti – da Bertolucci a Penna, da Moravia a Gadda, da Ortese a Morante – per le vie della Capitale, durante perlustrazioni, serate di presentazione, cene, feste in casa, fino a giungere al ricordo della morte di Pier Paolo Pasolini all’Idroscalo di Ostia.

♦ Sarà presentata martedì 23 aprile, alle 12, alla Casa delle Letterature, l’edizione 2019 di ‘Letterature – Festival internazionale di Roma’. Interverranno il vice sindaco Luca Bergamo, il presidente di Biblioteche di Roma, Paolo Fallai, e la direttrice artistica del Festival, Maria Ida Gaeta.

  • Segnalibro

SERATA DI LETTURE DA CESARE PAVESE

Venerdì 19 aprile (ore 18.30) da Red Tomacelli, serata di poesia dedicata ai versi di Cesare Pavese, in collaborazione con La Setta dei Poeti estinti. Letture di Mara Sabia ed Emilio Fabio Torsello.

PRESENTAZIONE DI ‘SLOW JOURNALISM’

Martedì 23 aprile (ore 19) alla Libreria Tomo, sarà presentato il libro ‘Slow Journalism’ (Fandango) di Daniele Nalbone e Alberto Puliafito.

INCONTRO CON FILIPPO CACCAMO

Sabato 27 aprile (ore 16) da Ibs Libraccio, incontro con Filippo Caccamo che presenterà il libro ‘Vai tranquillo. Agi e disagi di uno studente universitario’ (Mondadori).

  • Il verso della settimana

Felice l’uomo che ha raggiunto il porto,Che lascia dietro sé mari e tempeste,I cui sogni sono morti o mai nati. 

Primo Levi

Top 20

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Nota

La classifica è il risultato delle vendite nella settimana tra l’8 e il 14 aprile 2019, nelle librerie Feltrinelli di Roma e provincia.

Il confronto è con la classifica di tutte le Feltrinelli d’Italia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»