La tregua è finita, John Doe. Ricomincia a correre

Continuano in libreria le avventure del Golden Boy creato da Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – John Doe volume 4 sarà disponibile in libreria da domani 20 aprile per BAO Publishing. E’ questo il quarto volume (di sei) dell’edizione assoluta (con nuovo lettering e dialoghi rimasterizzati per le storie di Recchioni) della prima stagione della serie creata da Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni.

John Doe volume 4

In questo volume le avventure del Golden Boy – che iniziano la seconda metà della prima stagione – si concentrano sulle figure di Leonida, Guerra, Pestilenza e Fame, i Cavalieri dell’Apocalisse dell’universo di John Doe. Ritratte nella loro quotidianità, queste entità con il potere di sterminare migliaia di vite con uno schiocco di dita sono ancora più inquietanti, in preda alle stesse insicurezze e agli abissi di depressione di esseri umani che non sanno dare una direzione alla propria vita.

John Doe un’edizione da non perdere

Un poker di storie, come sempre firmate Bartoli e Recchioni, che vedono ai disegni Marco Cedric Farinelli, Luca Bertelè, Giuseppe Manunta, Massimilano Notaro, Luca Russo e Fabio Mantovani. La copertina inedita del volume è firmata da Massimo Carnevale. John Doe volume 4 è disponibile in libreria dal 20 aprile 2017.

John Doe, gli autori

Roberto Recchioni,

romano, classe 1974. È sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema, illustratore, critico, personalità web. La sua principale occupazione è l’arte sequenziale ed è stato definito “la rockstar del fumetto italiano”. Ha scritto personaggi iconici come Tex, Diabolik e Topolino e ha creato John Doe (insieme a Lorenzo Bartoli), Battaglia, Detective Dante, David Murphy: 911 e la serie Orfani. Da alcuni anni è il direttore di Dylan Dog, la creatura di Tiziano Sclavi pubblicata dalla Sergio Bonelli Editore. Per Mondadori ha pubblicato il suo primo romanzo YA – La battaglia di Campocarne. Ama i videogiochi, l’hard rock e correre in moto.

Lorenzo Bartoli (7 aprile 1966 – 5 ottobre 2014)

è stato uno dei più importanti sceneggiatori e romanzieri italiani. Dopo l’esordio nel 1988 sulla rivista L’Eternauta, di cui diventa direttore editoriale qualche anno più tardi, nel 1993 crea insieme ad Andrea Domestici la serie da edicola Arthur King. Nel 1996 inizia a collaborare con la Sergio Bonelli Editore, per la quale firma alcune storie di Martin Mystère. In coppia con Roberto Recchioni crea una serie destinata a rivoluzionare il panorama delle edicole italiane: John Doe. La serie si rivela un ottimo successo, ottenendo prestigiosi riconoscimenti come il Premio Micheluzzi nella categoria “Miglior serie italiana” e, nella stessa categoria, il Premio Gran Guinigi. Oltre all’attività di sceneggiatore, Lorenzo Bartoli è stato anche romanziere. Con lo pseudonimo di Akira Mishima, ha pubblicato per la Casa editrice Fanucci i romanzi Bambole (di cui ha successivamente curato la sceneggiatura della trasposizione cinematografica) e Overminder.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»