Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Bologna accese nuove telecamere Rita. Ma alcune spariranno

Gli occhi elettronici erano stati già installati nello scorso mandato, ma non erano mai stati accesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – A Bologna sono in arrivo nuove telecamere Rita per il telecontrollo delle corsie preferenziali: nuove almeno per quanto riguarda il loro effettivo funzionamento, perchè si tratta di dispositivi già installati ma che ancora non erano stati accesi. Il provvedimento sarà annunciato oggi alle 14.30 dal sindaco Virginio Merola e dall’assessore alla Mobilità, Irene Priolo, in conferenza stampa. Merola e Priolo parleranno di “recupero dei tempi di vita”, fa sapere il Comune: è dunque in quest’ottica che verranno illustrate le decisioni prese dalla Giunta per modificare il reticolo delle preferenziali cittadine, un obiettivo su cui il sindaco si era impegnato subito dopo le elezioni. La “rivoluzione” avrà due facce. Da un lato, saranno accese alcune telecamere Rita (probabilmente tre) già installate nello scorso mandato. Dall’altro, invece, si prevede una riduzione dei divieti oggi esistenti.

Sarà ad esempio eliminata la preferenziale di via Vittorio Veneto e dovrebbe essere consentito il transito su quella di via Sant’Isaia ad una parte dei residenti di quella zona, come richiesto anche dal quartiere Porto-Saragozza con un ordine del giorno approvato all’unanimità lo scorso dicembre. Inoltre, dovrebbe essere eliminata la preferenziale di via Dagnini. Per un altro pacchetto di preferenziali, invece, si prevede l’apertura al passaggio dei motorini: questo dovrebbe valere, ad esempio, per il tratto di via dei Mille che va da via Galliera a via Indipendenza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»