NEWS:

Calcioscommesse, Corona in Rai è pagato ma non “paga”: Avanti Popolo fa solo il 4.3%

Intanto all'estero la stampa sfotte il servizio pubblico italiano

Pubblicato:18-10-2023 15:37
Ultimo aggiornamento:18-10-2023 16:21
Autore:

corona avanti popolo
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Avanti Popolo” su Rai Tre ha racimolato 742.000 spettatori, con uno share del 4.3%. E l’effetto Corona? Non aveva promesso, il grande mattatore del caso scommesse, di far arrivare il programma condotto da Nunzia De Girolamo al 15%? Per fare un confronto immediato: “Belve” con Antonio Conte, su Rai Due ieri sera è stato seguito da 1.036.000 spettatori, con il 6.1% di share. Ma hanno fatto meglio anche Cartabianca su Rete4, e DiMartedì su La7. Le rivelazioni a pioggia che Corona distribuisce un po’ ovunque non “pagano”, in Rai. E nemmeno, quindi, la polemica sui cachet riconosciuti al paparazzo.
Tra gli effetti collaterali della questione va sottolineato il danno d’immagine per la Rai. All’estero, per esempio, si divertono a notare il servizio pubblico italiano che fa la corte ad un pluri-pregiudicato (anche) per diffamazione. La Suddeutsche Zeitung ha seguito l’intervista di Corona ad Avanti Popolo. Nunzia De Girolamo viene raccontata ai lettori tedeschi come “ex parlamentare e ministra di destra che ha saputo assicurarsi un posto nel circuito dei discorsi italiani grazie alla sua vicinanza al primo ministro Giorgia Meloni, non ha particolari meriti professionali”.

LEGGI ANCHE: Si scommette sugli scommettitori, il gioco lo conduce Fabrizio Corona

La SZ affonda: “La prima puntata è stata un flop: un indice di ascolto del 3,6%. Fabrizio Corona ha detto che avrebbe polverizzato questo valore, portandolo ‘al 15 per cento’ con la sua presenza. Spoiler: non è stato così”. “E quindi eccolo lì, con indosso una maglietta attillata blu scuro, un sacco di tatuaggi, che parlava con la sua classica tendenza quasi grottesca ad autoglorificarsi- continua il giornale- Gli piace parlare della sua etica di ex detenuto”. “Dice che è la persona più famosa d’Italia, il migliore nel suo campo, che gli viene detto di tutto”. Ma la Suddeutsche si chiede: “Corona non aveva una lista da almeno 50 nomi di calciatori invischiati nella vicenda scommesse? Alla fine, la tecnologia impazzisce proprio nel momento in cui stanno per essere registrate le dichiarazioni incriminanti. E non ci sono nomi nuovi, magari la prossima volta, magari sempre in Rai, sarebbe la quarta apparizione su questo tema alla televisione di Stato, pagata dagli italiani”. Corona dirà che è stato censurato, e un paio di nomi nuovi li farà poco più tardi a Striscia la notizia.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy