Obama ascolta afrobeat: nella playlist spunta il nigeriano Wizkid

É ormai tradizione che l'ex inquilino della Casa Bianca renda noti i suoi brani preferiti per la stagione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Continua l’ascesa internazionale dell’Afrobeat, commistione di sonorita’ tradizionale africane e ritmi europei nata in Africa negli anni ’70 e riportato in auge da una nuova generazione di giovani artisti. A suggellare il successo del genere ci ha pensato anche l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha inserito il pezzo ‘Smile’, dell’artista nigeriano Wizkid in collaborazione con la cantante statiunitense H.E.R., nella sua playlist dell’estate.

E’ ormai tradizione che l’ex inquilino della Casa Bianca renda noti i suoi brani preferiti per la stagione. Obama ha cosi’ postato su Twitter la lista: tra nomi noti del panorama musicale americano, come Beyonce’ e Rihanna, spicca anche quello di Wizkid, nome d’arte di Ayodeji Ibrahim Balogun. Nato 30 anni fa da madre cristiana e padre musulmano nei dintorni di Lagos, la citta’ piu’ grande della Nigeria, il cantautore cresce in compagnia di 12 sorelle. Ama cantare e inizia a farlo professionalmente all’eta’ di 11 anni. Nel 2010 raggiunge il successo in patria con il brano ‘Holla at your boy’. Sei anni piu’ tardi invece quello internazionale, grazie alla collaborazione con il produttore e cantante canadese Drake nel pezzo ‘One Dance’, che arriva al primo posto nella classifica delle vendite in 15 Paesi. Non e’ la prima volta che Obama condivide il suo interesse per la musica nigeriana. Nella playlist del 2019 aveva infatti inserite tra le sue preferite una hit di Rema, un giovane rapper di Benin City. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

18 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»