Tg Pediatria, edizione del 18 febbraio 2021

In questa edizione si parla di neurosviluppo, sindrome multi-infiammatoria sistemica e displasia dell'anca
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NEUROSVILUPPO, SIP: PROGETTO SCREENING IN 14 NIDI DI ROMA

In partenza in quattordici asili nido di Roma, con l’obiettivo di estendersi poi su tutto il territorio nazionale, un progetto di screening per l’individuazione precoce dei disturbi del neurosviluppo. L’iniziativa porterà nelle strutture un’equipe composta da neuropsichiatra, psicologo, logopedista, osteopata e pediatra. “È un progetto che darà la possibilità di valutare i bambini per cercare di intercettare situazioni estremamente precoci e, laddove verranno identificate, i pediatri potranno indirizzare le famiglie all’IdO, che in forma gratuita potrà procedere con eventuali valutazioni”. A spiegarlo è Alberto Villani, presidente Sip, sottolineando il valore dell’iniziativa.

NEUROSVILUPPO, PARTE AMBULATORIO GRATUITO PER MONITORARE PREMATURI

Dal corso Sip parte un servizio di ambulatorio gratuito e specifico per i bambini pretermine, realizzato gratuitamente con l’IdO, in collaborazione con la Sin Lazio e la Sispe. L’obiettivo è la prevenzione. A spiegarne la necessità è Andrea Dotta, presidente Sin Lazio: “Vi è tutta una fascia di neonati ‘late preterm’ (prematurità non grave) che non ha necessariamente delle problematiche nelle prime settimane di vita, ma può presentare la necessità di un follow up non sempre facile da organizzare”. Il neonatologo punta, infatti, sul concetto di rete.

COVID, DA SETTEMBRE RADDOPPIATI BIMBI ITALIANI AFFETTI DA MIS-C

“In questa seconda ondata epidemica i casi di sindrome multi-infiammatoria sistemica nei bambini sono raddoppiati. Se da febbraio a maggio ne avevamo registrati 53, da settembre ad oggi ne contiamo già 100”. A dirlo è Andrea Taddio, professore di Pediatria all’Università di Trieste, tra i promotori di un lavoro multicentrico teso ad indagare la correlazione tra la cosiddetta MIS-C e il SARS-CoV-2.

PEDIATRA: “SINDROME KAWASAKI INSORGE ANCHE CON VIRUS DIVERSI DAL COVID

“La Sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica è un modo del nostro organismo di reagire alle infezioni, a volte viene vista anche in altre infezioni come la mononucleosi. Non sorprende dunque che nell’ambito dell’epidemia da Sars-Cov-2 ci sia stata pure una epidemia da malattia tipo-Kawasaki”. Lo afferma il professor Francesco Chiarelli, direttore clinica Pediatrica Università G. D’Annunzio di Chieti.

DISPLASIA ANCA, ESPERTO: “SERVONO REGISTRO NAZIONALE E PERCORSI CONDIVISI

In termini di displasia evolutiva dell’anca ci sono due certezze: mancano dati nazionali, “non avendo ancora una chiara modalità di analisi e raccolta dei risultati di ciò che stiamo facendo; non è presente un criterio condiviso in base a cui decidere di intraprendere il percorso terapeutico”. A dirlo è Rino Agostiniani, vicepresidente Sip, che denuncia anche una grande diversità di comportamenti a livello nazionale, in assenza di una normativa ad hoc.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»