Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“Grazie ai sussidi gli autonomi hanno incassato il doppio”: i dati dell’Inps

Il rapporto annuale dell'Istituto presentato alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La maggior parte dei lavoratori autonomi nel 2020 grazie ai sussidi erogati dall’Inps ha incassato il doppio rispetto all’anno precedente. Non tutti gli autonomi erano legittimati a ricevere determinati benefici. Lo segnala l’Inps durante la conferenza stampa relativa al suo ventesimo rapporto annuale, presentato oggi pomeriggio in diretta dall’aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

L’indagine si è focalizzata anche sulla cassa integrazione erogata dalle imprese in tempo di pandemia. “Circa il 40% delle aziende- spiega l’Inps- ha concentrato la cassa integrazione su meno del 50% dei lavoratori. Questo istituto è stato un sostegno che ha supportato principalmente le persone che hanno una bassa stabilità lavorativa”.

“Nell’ultimo semestre- sottolinea il report- i lavoratori in cassa integrazione sono scesi per la prima volta dall’inizio della pandemia al di sotto del milione. Ad aprile 2020, nel picco della prima ondata, sono stati messi in cassa integrazione Covid dalle aziende 5.620.000 lavoratori”.

LEGGI ANCHE: L’Inps: “Quota 100 usata solo da un terzo degli aventi diritto”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»