Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’Inps: “Quota 100 usata solo da un terzo degli aventi diritto”

sede inps bologna
Secondo il rapporto annuale presentato alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa sono stati soprattutto i dipendenti pubblici a beneficiarne
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tra il 2019 e il 2020 soltanto poco più di un terzo degli italiani aventi diritto ha deciso di utilizzare ‘Quota 100’. Sono stati soprattutto i dipendenti pubblici a beneficiarne. Questo il trend emerso dal ventesimo rapporto annuale dell’Inps, presentato ieri pomeriggio nell’aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Analogo discorso può essere esteso ad un altro bonus emesso dall’Inps per fronteggiare la crisi pandemica: ‘Opzione donna’. “Soltanto 18mila persone- spiega il report- nel 2019 hanno deciso di utilizzare questa misura. E sono state ancora meno nel 2020, solo 15mila. Si è registrato, dunque, un tasso di adesione molto basso”.

“Esiste- sottolinea l’indagine dell’Inps- un divario di genere anche a livello pensionistico. Un gap che si sta allargando a sfavore delle donne che, per effetto della riforma Fornero, vanno in pensione più tardi con condizioni previdenziali peggiori rispetto a quelle degli uomini”.

LEGGI ANCHE: “Grazie ai sussidi gli autonomi hanno incassato il doppio”: i dati dell’Inps

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»