hamburger menu

Innovazione e formazione, Tridico (presidente Inps): “Dal Pnrr  180 milioni per sei progetti”

"I nativi digitali, cioè i trentenni di oggi, saranno fondamentali per lo sviluppo e l'applicazione del Pnrr"

forum inps

ROMA – “Il cambiamento di innovazione tecnologica deve essere adeguatamente supportato dal cambiamento delle competenze attraverso la formazione. Se queste due cose vanno insieme, non avremo gap di produttività. Quindi stiamo cercando di portare avanti da una parte un progetto di innovazione strategica e digitalizzazione molto forte e dall’altra la formazione dei nostri lavoratori. In questo, il Pnrr ha dato un contributo fondamentale: stiamo ricevendo 180 milioni di euro circa per sei macro-progetti, quindi stiamo dando vita a progetti che stiamo implementando. Il governo riconosce questa utilità di finanza”. Lo ha detto il presidente Inps, Pasquale Tridico intervenendo al Forum PA 2022. 

“NATIVI DIGITALI FONDAMENTALI PER LO SVILUPPO DEL PNRR”

“Questa è veramente un’occasione straordinaria per il Paese – aggiunge Tridico -. Il Pnrr offre opportunità soprattutto ai giovani per quanto riguarda l’entrata nel mercato del lavoro. Molti investimenti, soprattutto in Inps come pubblica amministrazione, si stanno concentrando esattamente sulla digitalizzazione e sull’innovazione tecnologica. Su questi temi i giovani che escono dall’università e dalle scuole non possono che essere i primi interessati a svolgere un lavoro, a dare un contributo. I nativi digitali, cioè i trentenni di oggi, saranno fondamentali per lo sviluppo e l’applicazione del Pnrr”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-17T19:03:15+02:00