Migranti, Alfano: “+20% arrivi, ma non siamo emergenza d’Europa”

"Con onestà bisogna dire- spiega Alfano-, che in Grecia la situazione è peggiore e la Germania l'anno scorso ha accolto più di un milione di profughi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ALFANOROMA – “Noi abbiamo oggi un trend di arrivi intorno al 20% in più rispetto agli anni precedenti“. Lo ha detto il ministro degli Interni Angelino Alfano, intervistato da Maria Latella su SkyTg24. Ma, ha aggiunto, “siamo in una situazione che non ci vede come l’emergenza d’Europa. Oggi con onestà bisogna dire che in Grecia la situazione è peggiore e la Germania l’anno scorso ha accolto più di un milione di profughi” E comunque, ribadisce Alfano, “noi siamo una grande democrazia, abbiamo una fatica da sobbarcarci alla quale non possiamo venire meno sennò li dovremo fare morire in mare. E i meccanismi sono quelli del ricollocamento per i profughi e delle espulsioni per gli irregolari. Quelli che fanno la rotta balcanica proveniendo dalla Siria sono in linea di massima profughi, quelli della rotta mediterranea stanno diventando in prevalenza irregolari“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»