Giornale radio sociale, edizione del 16 dicembre 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

INTERNAZIONALE – Nulla di fatto. La Cop25 è un mezzo fallimento: sul clima non si raggiunge l’accordo. Il servizio di Fabio Piccolino.

DIRITTI – Casa arcobaleno. Inaugurata a Milano grazie alla cooperativa sociale Spazio Aperto Servizi, in collaborazione con il Comune. È un appartamento aperto ai giovani discriminati dalle proprie famiglie per il loro orientamento sessuale.

SOCIETA’ – Pochi ma buoni. Passa l’emendamento alla legge di Bilancio: altri dieci milioni per il servizio civile universale. Per la Cnesc la “misura risulta ancora insufficiente ma la direzione è giusta. Accolto il nostro appello a Governo e Parlamento di un intervento che aumentasse i finanziamenti”.

ECONOMIA – Schiavi del lusso. È il titolo della video-inchiesta di Redattore Sociale tra Firenze e Scandicci, dove ogni giorno decine di migranti africani lavorano nei capannoni che fabbricano oggetti in pelle per famosi brand internazionali. Ai nostri microfoni l’autore, Jacopo Storni.

CULTURA – Pagine d’evasione. Sarà presentato domani a Siena il libro “Diciassette storie per diciassette contrade”, scritto dai detenuti della Casa circondariale di Santo Spirito. La pubblicazione ispirata ai simboli araldici delle Contrade vuole abbattere le mura del carcere all’interno di un percorso di integrazione sociale. Con l’iniziativa i reclusi hanno acceso la loro creatività per inventare delle fiabe indirizzare alla lettura dei più giovani.

SPORT – In bici da Venezia a Lecce. Approvato l’accordo tra Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia per la Ciclovia Adriatica. È nato ufficialmente il tavolo tecnico che avrà come obiettivo sia lo sviluppo della mobilità ciclistica sia la realizzazione di un sistema nazionale di ciclovie turistiche. È un progetto molto ambizioso che permetterà al turismo slow di scoprire le bellezze naturali e storiche di un lungo tratto d’Italia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»