Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Rimini, il cucciolo Ciro ora ha una nuova vita

Il 29 marzo era arrivato in un ambulatorio veterinario in condizioni terribile: il 2 maggio ha trovato un padrone che lo ha portato a casa con sè
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – Finale a lieto fine per Ciro, cucciolo di cane di circa un mese, portato lo scorso 29 marzo in un ambulatorio veterinario di Rimini da due giovani che dopo aver lasciato un recapito telefonico falso, si sono dileguati nel nulla. Per il cagnolino il quadro clinico è drammatico, a causa di gravissimi traumi nella zona craniale probabilmente a seguito di un morso che ne ha compromesso la funzionalità dell’occhio sinistro. Ciro arriva così al canile comunale Stefano Cerni sottopeso e instabile sulle zampe. Gli operatori decidono di farsene carico, “anche personalmente”, portandolo a casa ogni sera e diventando la “sua” famiglia. E Ciro reagisce, ha la tempra dura: inizia a mangiare da solo e i suoi passi diventano di giorno in giorno più sicuri, corre, gioca sorprendendo tutti gli per la sua forza e allegria. Tutto bene dunque fino al 10 aprile, quando è colpito da una fortissima crisi epilettica, e solo grazie all’intervento immediato di Laura, l’operatrice del canile che lo aveva in custodia durante la notte, viene ricoverato con urgenza per tutte le verifiche e i controlli per rivalutare il quadro generale.

Ciro è stremato, completamente privo di forza proprio come alla sua prima visita, così da far supporre agli operatori che la sua crisi non sia episodica. E ancora una volta il cucciolo non molla, il quadro clinico migliora giornalmente, la perdita dell’occhio destro è confermata e anche il sinistro presenta delle difficoltà funzionali, ma Ciro continua a crescere, ritorna a mangiare, a giocare come un cucciolo e scopre ogni giorno il mondo che lo circonda con infinità curiosità e gioia. Si cerca dunque una “famiglia speciale” che lo adotti. E così arriva Emanuele che il 2 maggio prende Ciro, che lascia il canile tra le braccia della sua nuova famiglia, per iniziare questa nuova bellissima avventura d’affetto e amicizia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»