Renzi: “Basta con l’austerity, coinvolgiamo i premi Nobel”

L'annuncio è arrivato in vista del Consiglio europeo di giugno. L'idea è aprire una discussione sulla strategia di politica economica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Matteo_Renzi

ROMA  – “Lo dico sempre ai miei colleghi in  Europa: l’austerity come minimo porta sfortuna. Guardate cosa sta succedendo a tutti i governi che si sono ispirati a una politica economica di austerity”, dice il presidente del consiglio Matteo Renzi, riferendo in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di domani e dopodomani.

In vista del consiglio europeo di giugno, che sara’ dedicato ai temi della competitivita’, “e’ nostra intenzione proporre ai piu’ alti livelli, ai livelli di premi Nobel, di discussione degli accademici, degli scienziati, degli economisti, una discussione su qual e’ la strategia di politica economica che viene indirizzata” in Europa, annuncia il presidente del Consiglio. Renzi ha ricordato che “la politica del fiscal compact e le due declinazioni” hanno finito per danneggiare l’Europa e che un maggiore impegno europeo sulla flessibilita‘ e sugli investimenti e’ decisivo, oltre che essere centrale nel patto politico che ha portato all’elezione del presidente della commissione Jean Claude Juncker.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»