Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Amazon ritira le infradito con la faccia di Gandhi. La gaffe fa arrabbiare l’India

La decisione dopo le proteste del ministro degli Esteri indiano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le infradito con la faccia di Gandhi sono state rimosse dalle offerte Amazon. Il gigante delle vendite online, ha annunciato il ritiro dopo le vibranti proteste del ministro degli Esteri indiano Sushma Swaraj: “Ha offeso i sentimenti del popolo indiano”. Le ciabatte erano in vendita in diversi colori per 1’190 rupie. Nell’annuncio di Amazon si leggeva: “le nostre infradito sono dipinte in maniera professionale, sono sempre bellissime e perfette per far sorridere qualcuno”.

infradito con la faccia di gandhi

Infradito con la faccia di Gandhi: aut-aut indiano

Il ministro Swaraj è intervenuto via Twitter, con un aut-aut ai vertici di Amazon: cancellare immediatamente la proposta di vendita online del prodotto presentando le scuse, oppure nessun responsabile di Amazon avrebbe più ottenuto un visto indiano, revocando quelli già ottenuti.
La società si è adeguata alla richiesta ritirando l’offerta, anche se non è noto se alla decisione siano state aggiunte le richieste “scuse incondizionate”.
Solo pochi giorni fa Amazon, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha chiesto scusa per uno zerbino raffigurante la bandiera nazionale venduto on line. Amazon, un’altra volta, è riuscita a far imbestialire l’indiani.

Il Mahatma Gandhi, che si è battuto per l’indipendenza dalla Gran Bretagna, è ampiamente venerato in India, dove è riconosciuto come Padre della Nazione.
Il 2 ottobre, giorno della sua nascita, non solo è festa nazionale in India, ma è anche riconosciuto universalmente come Giornata internazionale della non violenza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»