hamburger menu

Sciopero, Bombardieri attacca Salvini: “La precettazione è un atto di squadrismo”

"Salvini si assume la responsabilità di un atto contro la Costituzione", dichiara il leader della Uil

Pubblicato:15-11-2023 12:48
Ultimo aggiornamento:16-11-2023 08:35
Canale: Politica
Autore:
bombardieri-salvini
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Per la prima volta nella storia della Repubblica si interviene con una precettazione contro uno sciopero generale. È atto di squadrismo politico, Salvini si assume la responsabilità di un atto contro la Costituzione, lo fa per non parlare dei temi della manovra: è propaganda contro diritto riconosciuto in Costituzione. Noi il 17 scenderemo comunque in piazza“, dichiara Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della UIL, intervenuto a “L’Attimo fuggente”. “Il Presidente del Consiglio non ha detto una sola parola sulla vicenda- aggiunge Bombardieri- Il nostro è sciopero contro il governo, non contro i cittadini. Rispetto alla precettazione della Commissione di Garanzia noi andremo avanti comunque per rivendicare alcune scelte sul lavoro”. 

LEGGI ANCHE: Sciopero, Landini: “Valutiamo se confermarlo nei trasporti”. La garante avverte: “La proclamazione non era generale”

BOMBARDIERI: SALVINI SI FACCIA SPIEGARE NUMERI DA GIORGETTI, MAGARI UN DISEGNINO…

Nello sciopero sono coinvolti tutti i settori con 5 giornate di manifestazioni. La manifestazione rappresenta pensionati e lavoratori insoddisfatti, poiché la manovra non affronta il recupero del potere d’acquisto, la sicurezza sul lavoro e premia gli evasori fiscali. Si interviene di nuovo sulle pensioni peggiorando la Legge Fornero. Forse a Salvini questo è sfuggito, dovrebbe farsi spiegare i numeri da Giorgetti, magari con qualche disegnino“, aggiunge il segretario generale della UIL.

BOMBARDIERI: CHI FA SCIOPERO PAGA, NON SI PARLI DI WEEKEND LUNGO

“La commissione ha deliberato non sulla base di una normativa ma sulla base di una valutazione della commissione stessa, formata da componenti che in passato erano al governo con il centro-destra. Quindi abbiamo il dubbio che il giudizio della commissione sia condizionato dalla politica. Inoltre, abbiamo la certezza che mentre la commissione deliberava, Salvini ha detto le stesse cose che diceva la commissione, ossia che questo non è uno sciopero generale. Cgil, Cisl e Uil hanno scioperato l’anno scorso di giovedì, e la scelta delle date dipende dal calendario. Spero che i radio ascoltatori comprendano che chi fa sciopero paga, non è in ferie, e chi vuole un weekend lungo prende una giornata di ferie”.

BOMBARDIERI: DA GOVERNO PROPAGANDA E BUGIE SU AUMENTO STIPENDI

“Continuano a fare propaganda e raccontare bugie riguardo agli aumenti degli stipendi. Le buste paga di dicembre saranno uguali a quelle di gennaio, e il taglio del cuneo fiscale mantiene gli stipendi invariati. Per farli aumentare dovremmo rinnovare i contratti e fare scelte diverse. Per la prima volta nella storia della Repubblica si interviene con un atto di precettazione rispetto ad uno sciopero generale. Negli ultimi mesi sigle meno rappresentative hanno scioperato e né la commissione di garanzia né il ministro sono intervenuti. Forse erano distratti”. Lo dice il segretario generale della UIL, Pierpaolo Bombardieri, a RTL 102.5.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-16T08:35:28+01:00