Le sfide della digitalizzazione nella Pa raccontate dagli esperti in un congresso a Roma

L'evento organizzato da Anorc è gratuito e dedicato a GIovanni Buttarelli, ex Garante europeo per la protezione dei dati, scomparso lo scorso 20 agosto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA  – Le grandi sfide della digitalizzazione, tra meccanismi di innovazione, moderni profili professionali e avanguardie tecniche, con un focus sulla gestione e la tutela dei dati personali anche alla luce delle nuove regole europee su conservazione e privacy. Ne parleranno alcuni tra maggiori esperti di settore e rappresentanti di istituzioni e Pa in occasione del congresso annuale del Gdl Governance Digitale di Anorc Mercato e Anorc Professioni organizzato a Roma, presso la sede di Banca d’Italia il prossimo 28 novembre, e dedicato alla memoria di Giovanni Buttarelli, ex Garante europeo per la protezione dei dati, scomparso lo scorso 20 agosto. Oltre al ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, che interverrà con una video intervista a cura del presidente di Anorc Professioni, avvocato Andrea Lisi, hanno confermato la loro partecipazione anche Giuseppe Busia, Segretario Generale Garante per la protezione dei dati personali, Alfredo Gigliobianco, direttore della divisione Storia economica e Archivio storico della Banca d’Italia, e Domenico Tudini, presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. 

Tema al centro del congresso sarà la Governance digitale e la Custodia del Patrimonio informativo pubblico. “Ci attendono grandi sfide e avremo bisogno a livello centrale di una Governance autorevole che possa dettare convinte strategie in ambito non solo nazionale, ma quanto meno europeo- ha dichiarato l’avvocato Andrea Lisi, presidente di Anorc Professioni- Credo che sia il momento di decidere se vogliamo ‘piegarci’ in silenzio alle leggi dell’economia digitale dei big consegnando anche i nostri patrimoni pubblici in mano ai grandi player internazionali, oppure se vogliamo prendere un minimo in considerazione il monito che ci ha lasciato Giovanni Buttarelli durante la sua ultima partecipazione fisica ad un evento, il nostro Digeat e, quindi, riflettere sulle condizioni necessarie perché le nostre democrazie sopravvivano nell’universo liquido e occulto dei big data”.

L’evento, patrocinato dal Garante per la protezione dei dati, Agid, Snad e Studio Legale Lisi Academy sarà gratuito con disponibilità limitata dei posti. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre lunedì 25 novembre alle ore 12 all’indirizzo: [email protected]

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Novembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»