Il neo dg d’Alba: “Mio compito accelerare lavori all’Umberto I”

fabrizo d'alba
Fabrizio d'Alba: "Ho accettato con entusiasmo questa sfida. Abbiamo la possibilità di vincerla. Ho la certezza oggi di trovarmi in luogo che ha tutta le potenzialità di fare la strada che si vede davanti a lui"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Policlinico Umberto I ha a disposizione delle somme anche importanti per fare una riqualificata ristrutturazione dei suoi luoghi e un’adeguata dotazione tecnologica. Il mio compito è di rendere più snelle possibili le procedure e di accelerare i tempi per far partire i lavori, che anche in termini di significato hanno un valore importante. Mai come in questa fase abbiamo necessità di pensare agli ospedali come saranno dopo il Covid per prendere in carico tutto quello che Covid non è”. Lo ha detto, all’agenzia Dire, il nuovo direttore generale del Policlinico Umberto I di Roma, Fabrizio d’Alba, a margine della sua presentazione nell’aula magna del rettorato della Sapienza.

D’ALBA: “PRONTO A VINCERE SFIDA UMBERTO I

“L’obiettivo a cui un dg deve tendere è rafforzare le linee assistenziali e di ricerca che qualificano un ospedale moderno. Svilupperò insieme alla rettrice Polimeni un piano integrato che porterà ad acquisire le professionalità e valorizzare quelle che ci sono per far sì che il Policlinico sia un leader. La base è solida e quindi la costruzione può essere portata a termine”, ha spiegato d’Alba, che questa mattina è stato presentato nell’Aula magna del Rettorato dell’Università La Sapienza, alla presenza della rettrice Antonella Polimeni e dell’assessore regionale del Lazio alla Sanità Alessio D’Amato.

LEGGI ANCHE: Covid, nel Lazio arriva il ‘certificato vaccinale’

“Ho accettato con entusiasmo questa sfida. Abbiamo la possibilità di vincerla- ha aggiunto d’Alba- Ho la certezza oggi di trovarmi in luogo che ha tutta le potenzialità di fare la strada che si vede davanti a lui”. Secondo D’Amato “il policlinico Umberto I è un punto di forza insostituibile nel sistema sanitario regionale in questa pandemia per i numeri, per la professionalità e le capacità che sta dimostrando in maniera operativa tutti i giorni. Una sfida importante sara’ quella di mettere finalmente in maniera operativa in piedi gli elementi della grande ristrutturazione di questo polo ospedaliero universitario. La Regione starà accanto per riconsegnare giusta valenza al policlinico Umberto I. Insieme possiamo fare un bel lavoro“. La rettrice Polimeni ha infine sottolineato che “gli obiettivi sulla ristrutturazione del policlinico e l’innovazione del parco tecnologico sono assolutamente prioritari anche per ridare dignità ai nostri professionisti e alle cure che diamo ai pazienti. Sui vaccini partirà a breve una sperimentazione sulla risposta anticorpale alla nostra popolazione vaccinanda intesa come operatori sanitari e studenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»