Venezia, Conte: “Stato di emergenza e primi 20 milioni, ora una legge speciale”

Il Cdm ha deliberato lo stato d'emergenza e nominato Elisabetta Spitz, ex direttore dell'Agenzia del Demanio, commissario del Mose
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Deliberato in Cdm lo stato di emergenza per Venezia. Stanziati 20 milioni, i primi fondi per gli interventi più urgenti, a sostegno della città e della popolazione. Al lavoro per il piano per gli indennizzi a privati e commercianti e per rifinanziare la legge speciale per Venezia”. Lo annuncia il premier Giuseppe Conte su twitter al termine del Consiglio dei ministri.

In Cdm è stata disposta la prima fase del ristoro dei danni che consentirà di indennizzare privati ed esercenti commerciali, sino a un limite di 5 mila euro per i privati, mentre per gli esercenti fino a 20 mila euro.

Inoltre, Elisabetta Spitz, ex direttore dell’Agenzia del Demanio, è stata nominata dal Consiglio commissaria del Mose.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»