Sport e studio, l’Università Niccolò Cusano premia i giovani calciatori del Lazio /VIDEO

Consegnato il riconoscimento in collaborazione con il comitato regionale Lnd
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

unicusano01

ROMA – Un riconoscimento ai migliori talenti della regione, che uniscono doti atletiche e comportamenti virtuosi. E’ il Premio Cultura e Sport, istituito dall’Università Niccolò Cusano in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio della Lega Nazionale Dilettanti, riservato ai giovani calciatori in età di Lega, all’allenatore e alla terna arbitrale (due assistenti e un arbitro) che nella stagione 2015-2016 si sono particolarmente distinti nel campionato di Eccellenza. I vincitori sono stati selezionati da una giuria composta da 21 giornalisti di diverse testate del settore, che hanno espresso le loro preferenze pescando tra i circa 200 giocatori nati dopo il primo gennaio 1995 e con almeno 10 presenze all’attivo.


Ma non solo. “Speriamo che la collaborazione nata con questo premio sia il primo passo per promuovere insieme i valori di sport e cultura- ha detto il presidente del Comitato regionale della Lega nazionale Dilettanti, Melchiorre Zarelli- Al di la’ delle abilita’ tecniche, questi ragazzi sono l’esempio di un sano comportamento dentro e fuori dal campo, grazie all’impegno anche nello studio che va al di la’ degli stereotipi”.

Un connubio, quello con lo sport, che da sempre la Niccolo’ Cusano porta avanti, come ha ricordato il rettore Fabio Fortuna: “Crediamo molto in questa unione. Io dico sempre che gli studenti nelle 24 ore non devono stare solo sui libri ma dedicarsi ad altre attivita’, lo sport su tutte. Come dicevano i latini, mens sana in corpore sano”. Questi gli 11 top player scelti: Alessandro Casciotti (Nuova Monterosi, oggi al Montecelio); Benedetto Di Vito (Cassino 1924); Lorenzo Vincenzi (Ladispoli, oggi alla Compagnia Portuale); Marco Nardi (Cedial Lido dei Pini); Marco Rossi (Colleferro); Kawsu Darboe (Cassino 1924); Tommaso Chiti (Audace); Valerio Copponi (Nuova Monterosi, oggi al Chieti); Vincenzo Compagnone (Colleferro); Luca Pontecorvi (Cassino 1924); Luigi Calemme (Cassino 1924, oggi al Francavilla). Riconoscimenti anche al tecnico dell’Audace, Daniele Greco, e alla terna arbitrale composta da Valerio Bocchini, Gabriele Mari e Marco Bianchi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»