Il 5 settembre Peschici ricorda Angelo Vassallo

Il sindaco pescatore fu ucciso con 7 colpi di pistola in un agguato di camorra i cui mandanti ed esecutori non sono stati ancora assicurati alla giustizia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Angelo_VassalloROMA  – Sarà Peschici, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, ad ospitare la Festa della Speranza in occasione del sesto anniversario dell’uccisione di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore ucciso con sette colpi di pistola in un agguato di matrice camorrista i cui mandanti ed esecutori ancora oggi non sono stati assicurati alla giustizia.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Peschici in collaborazione con la Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore, l’associazione Borghi Autentici d’Italia, il Parco Nazionale del Gargano, la Provincia di Foggia, il Gruppo di Azione Locale Gargano, la Camera di Commercio di Foggia, con il patrocinio della Regione Puglia.

“Bellezza, mare, territorio”: questi i temi che faranno da filo conduttore della manifestazione alla quale prenderanno parte sindaci, amministratori, rappresentati delle associazioni e della società civile da tutta Italia. “Da sei anni – spiega Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore – giriamo l’Italia parlando non di morte ma di speranza con lo scopo di raggiungere il cuore degli italiani e generare in loro fiducia non solo nell’essere umano ma anche e soprattutto negli amministratori locali e nazionali. Non tutti sono disonesti, venduti, collusi o prime donne, ma tanti di più di quanti immaginiamo sono onesti e dedicano la loro vita agli altri. Questa festa è dedicata a loro.

LEGGI ANCHE

‘Brodino? Mica siamo malati’: i nonni del Cilento i più sani

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»