Al via il Grand Tour Musei: oltre 60 eventi nelle Marche

grand tour musei marche
Dal 18 al 23 maggio mostre, convegni e attività en plein air, una rassegna di contenuti audiovisivi e narrazioni multimediali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – In complesso 67 musei marchigiani aderenti all’iniziativa, oltre 60 eventi organizzati da Musei e Comuni nelle diverse modalità ‘en plein air’ e on-line, 30 video con immagini di opere. Sono questi i numeri della nuova edizione di Grand Tour Musei, la XIII che si svolgerà nelle Marche dal 18 al 23 maggio prossimi per festeggiare la riapertura delle strutture museali e partecipare alla Giornata Internazionale dei Musei, domenica 23 maggio. Appuntamenti in presenza, mostre e convegni, percorsi urbani e naturalistici, visite virtuali, video, eventi multimediali, saranno alla base della ricca offerta culturale per approfondire il tema conduttore proposto per l‘edizione 2021: Il futuro dei Musei: rigenerarsi e reinventarsi. Il Grand Tour Musei 2021 è promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche e dalla Fondazione Marche Cultura, in collaborazione con il MiC – Direzione Regionale Musei Marche e il Coordinamento Regionale Marche di ICOM Italia.

In epoca di Coronavirus, di distanziamento sociale e di coprifuoco – spiega l’assessore regionale Giorgia Latini – la XIII edizione di Grand Tour Musei 2021 dovrà rinunciare all’appuntamento serale della Notte dei musei, ma potrà finalmente accogliere il pubblico nel rispetto delle modalità di sicurezza, aprendo le porte a quanti, in questo lungo periodo di forzata chiusura, hanno dovuto rinunciare a quel prezioso rapporto che unisce pubblici e musei, in virtù del loro ruolo di luoghi di incontro e di crescita culturale e non solo di prestigiosi ‘contenitori’ preposti alla conservazione del patrimonio. La tematica individuata da Icom in occasione della Giornata Internazionale dei Musei 2021 è particolarmente indicata per approfondire questa fondamentale funzione: riflettere su ‘Il futuro dei Musei: rigenerarsi e reinventarsi’, ci consentirà infatti di individuare nuove modalità di fruizione e inedite occasioni di arricchimento e di scambio culturale, partendo dalla consapevolezza che i musei devono essere intesi come spazi aperti, ospitali, in continuo dialogo col proprio pubblico, perché i luoghi della cultura, piuttosto che essere ‘visitati’, vanno vissuti e amati.

Per soddisfare la richiesta di offerta culturale oggi quanto mai sentita, Grand Tour Musei 2021, oltre a promuovere le iniziative già in calendario in alcuni musei, intende valorizzare le tante attività multimediali, innovative e sperimentali prodotte dagli istituti regionali nel periodo di chiusura, che hanno segnato l’inizio di una nuova modalità di promozione delle collezioni e del patrimonio culturale in genere.

Un’intensa campagna di comunicazione è infatti dedicata alla promozione di diversi strumenti di fruizione: un calendario aggiornato degli orari di apertura degli istituti museali consultabile nei siti web dedicati e relativi canali social; contenuti audiovisivi e narrazioni relativi alle collezioni e alla storia dei musei; visite guidate virtuali e/o in presenza in cui, grazie alla tecnologia, vengono fornite soluzioni iper-testuali, di realtà aumentata e/o di realtà virtuale per approfondire informazioni sugli oggetti e sulle opere altrimenti inaccessibili. Una novità da segnalare: una rassegna di percorsi ‘en plein air’ individuati e realizzati dagli istituti museali, alla scoperta di quei sottili ma indissolubili fili che uniscono i contenitori museali e i beni in essi conservati al territorio. Attraverso un’esperienza culturale vissuta in piena sicurezza all’aperto, sarà così possibile percorrere vie cittadine, vicoli di un antico borgo, o strade di campagna, approfondendo il legame tra musei e territorio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»