Campania, attivista espulso dal M5S cita come teste Grillo, Casaleggio e Di Maio

ROMA - Il fondatore del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il fondatore del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo, il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, Davide Casaleggio e Alessandro De Battista, deputato M5S, sono stati citati come teste dal legale di Angelo Ferrillo, l’ex attivista della Terra dei Fuochi espulso dai 5 Stelle per aver dissentito sui metodi di scelta dei candidati alle elezioni regionali campane del 2015. Lo rende noto l’avvocato di Ferrillo, Marco De Sciciolo.

La prima udienza del processo si terrà lunedì alle 9 al tribunale Napoli Nord di Aversa (Caserta). Ferrillo si era candidato alle cosiddette regionalie, manifestando pubblicamente la sua contrarietà al metodo di elezione online dei candidati, considerato una truffa. Per questo, Casaleggio presentò un esposto contro l’ex attivista che, a sua volta, querelò il fondatore del Movimento.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»