Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Governo, al via la verifica: conclusa riunione di maggioranza presieduta da D’Incà

Al via la verifica sui 29 punti programmatici del Conte bis, Marcucci: "Maggioranza coesa"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La riunione di maggioranza coordinata dal Ministro D’Incà sulle riforme e il programma si è conclusa. Nel corso del tavolo si è proceduto a scegliere un metodo di lavoro: il Ministro per i Rapporti con il Parlamento porterà avanti una verifica sull’attuazione dei 29 punti del programma sottoscritto nel 2019 che verrà consegnata ai capigruppo all’inizio della prossima settimana.

Durante la riunione è emerso uno spirito costruttivo da parte di tutti i partecipanti in particolare nella volontà di coinvolgere attivamente il Parlamento, attraverso il lavoro dei gruppi, in questa verifica che contribuirà a porre le basi per le prossime iniziative di Governo.

MARCUCCI: MAGGIORANZA COESA, CI AGGIORNIAMO A MARTEDI’

“È partito formalmente oggi il tavolo della maggioranza per aggiornare i 29 punti programmatici che sono alla base della nascita del Conte bis. Elemento caratterizzante e molto positivo di questo primo incontro, è la coesione dei gruppi parlamentari. Il tavolo si prefigge un programma di lavoro serrato, ci riaggiorneremo martedì prossimo”. Lo dice il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci al termine del tavolo sulle riforme coordinato dal ministro D’Inca

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»