Prosegue la crisi demografica. Istat: “Nuovo record negativo di nascite dall’Unità d’Italia”

Il calo si registra in tutte le ripartizioni, ma è più accentuato al Centro (-6,5%)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Prosegue la crisi demografica in Italia con un nuovo record negativo per le nascite dall’Unità d’Italia.

LEGGI ANCHE: Sip: “Crollo delle nascite perché ci sono meno donne che possono fare figli”

Come spiega l’Istat quello registrato nel 2018 è superato dai dati del 2019: gli iscritti in anagrafe per nascita sono appena 420.170, con una diminuzione di oltre 19 mila unità sul 2018 (4,5%). 

Il calo si registra in tutte le ripartizioni, ma è più accentuato al Centro (-6,5%).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»