Giornale radio sociale, edizione del 13 giugno 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

INTERNAZIONALE – Millecentocinquantuno. Sono le persone, uomini, donne e bambini, morte in mare in un anno: lo scrivono Medici senza frontiere e Sos Mediterranee. E un anno è proprio il periodo passato dall’annuncio del governo italiano di chiudere i porti alle navi umanitarie. Per le due organizzazioni bisogna garantire con urgenza un sistema di ricerca e soccorso in mare adeguato.

SOCIETA’ – #Ioaccolgo. Al via la campagna promossa da 42 organizzazioni sociali. Il servizio di Anna Monterubbianesi. (sonoro)

ECONOMIA – Bene così. “Riteniamo importante che il 5 per mille sia diventata una norma stabile del nostro sistema fiscale”. Esprime soddisfazione Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Terzo settore. E aggiunge: “Siamo contenti che i cittadini manifestino sempre di più la volontà di sostenere, attraverso questo strumento, le attività e i progetti di sviluppo delle comunità e dei territori, come testimonia il superamento del tetto erogabile”.

DIRITTI – Ehi, Futura. È stata presentata la campagna di informazione sui farmaci biologici e biotecnologici promossa da Cittadinanzattiva, con il supporto di Assobiotec. Per l’associazione è di primaria importanza far sì che le nuove opportunità di cura siano rispettose dei diritti dei cittadini, in termini di equità nell’accesso, qualità e sicurezza.

CULTURA – Sei uno di noi. Fino al 23 giugno, il Parco del Caravaggio nella Capitale ospita la festa “Roma non si ferma”. Il servizio di Clara Capponi. (sonoro)

SPORT – Capitale di tutti. Da oggi a domenica a Roma i lavori del Governing Board dell’International Paralympic Committee, massimo organismo mondiale dello sport paralimpico. Stasera gli Italian Paralympic Awards: la consegna dei riconoscimenti ai migliori atleti della scorsa stagione e a coloro che nella cultura, nell’informazione, nelle istituzioni hanno dato un contributo per la crescita e lo sviluppo del movimento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»