hamburger menu

La vignetta di Natangelo sul caso ‘Domenica In’. Mara Venier rivolta a Gaza: “Così mi mettete in difficoltà”

Il fumettista satirico pubblica una nuova vignetta su 'Il Fatto Quotidiano' sulla scia delle polemiche che hanno investito la conduttrice della Rai

Pubblicato:13-02-2024 11:10
Ultimo aggiornamento:13-02-2024 17:40
Canale: Spettacolo
Autore:
vignetta natangelo_mara venier
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(Foto da Instagram)

ROMA – Dopo il ministro Lollobrigida tocca a Mara Venier. Il fumettista satirico Natangelo pubblica una nuova vignetta su ‘Il Fatto Quotidiano‘ sulla scia delle polemiche che hanno investito la conduttrice della Rai durante lo speciale di Domenica In sul Festival di Sanremo.

Nella vignetta di Natangelo che si intitola ‘Gaza: il grido di dolore di Mara Venier‘, la conduttrice rivolta verso una scena di sangue e combattimenti, dice: “E basta però. Così mi mettete in difficoltà“. Il riferimento è al fuorionda che dopo le domande a Dargen d’Amico sui migranti da parte dei giornalisti Venier, non accorgendosi del microfono ancora aperto, li rimbrotta: “Così mi mettete in imbarazzo”, un’esclamazione che non è sfuggita ai telespettatori.

LEGGI ANCHE: “Solidarietà a Israele”: bufera su Mara Venier e ‘Domenica in’

COSA È SUCCESSO NELLA PUNTATA DELL’11 FEBBRAIO

La conduttrice ha letto un messaggio dell’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio per esprimere vicinanza ad Israele e ha sottolineato che erano parole condivise da “tutti”. Sergio aveva inviato il messaggio in seguito ad alcuni passaggi della trasmissione, in cui Ghali si era esposto sul massacro in corso a Gaza ad opera di Israele e Dargen D’Amico aveva parlato di immigrazione, dopo aver apertamente chiesto il cessate il fuoco su Gaza.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2024, Ghali sul palco: “Stop al genocidio”. E all’ambasciatore israeliano dice: “Continua la politica del terrore”

Posso capire che doveva leggere per forza il comunicato ma poteva risparmiarsi nel dire che condividiamo tutti! Ma chi può condividere questo orrore?”, scrive un utente su Instagram. “Mara, ma non li senti i bambini che piangono nella Striscia di sangue di Gaza???“, è un altro dei tanti commenti contro la Venier che sui social è stata molto criticata. Le sue ultime pubblicazioni su Instagram hanno i commenti chiusi e così in tanti si riversano sui post precedenti per esprimere il loro dissenso rispetto alla gestione di temi così sensibili.

CHI È MARIO NATANGELO

Classe 1985, origini napoletane, Natangelo è un giornalista professionista autore, oltre che di vignette pungenti, anche di libri come ‘I peggio stronzi – la mia guerra quotidiana tra satira, giornalismo e politica’, ‘Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi‘ e ‘Napolitano! Sesso Moniti e Rock’n’roll’. Con Vauro, che ha dichiarato di voler lasciare proprio a Natangelo il testimone, ha realizzato la raccolta di vignette ‘2012 con loden’, con prefazione di Marco Travaglio.

Fin dal primo numero di ‘Il Fatto Quotidiano’, nel 2009, Natangelo ha firmato almeno una vignetta al giorno per il giornale di Travaglio. Nello stesso anno ha iniziato una collaborazione con Smemoranda, ma nel suo passato c’è anche la rivista Linus.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-02-13T17:40:45+01:00