Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Operai Whirlpool di Napoli a Palazzo Chigi da Conte

whirlpool_conte
Per i lavoratori di via Argine "con la pandemia, l'economia in ginocchio, 160 vertenze tra cui la nostra, è importantissimo non avviare nessuna crisi di governo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il nostro obiettivo era di trasmettere la forza e la dignità di 350 operai della Whirlpool di Napoli, delle loro famiglie e dei lavoratori dell’indotto. Grazie a questo calendario un popolo intero si muove e dice forza ragazzi.
Volevamo trasferire questa esperienza al presidente del Consiglio. Abbiamo fatto capire che in questo momento particolare per la nazione, con la pandemia, l’economia in ginocchio, 160 vertenze tra cui la nostra, è importantissimo non avviare nessuna crisi di governo. Significherebbe lasciare appese, in bilico, centinaia e centinaia di famiglie. Spieghi a chi di dovere che non è il momento di far cadere il governo, una nazione intera non può dipendere da giochi di palazzo”. Lo dicono tre operai della Whirlpool, partiti questa mattina da Napoli per consegnare al presidente del Consiglio Giuseppe Conte il calendario fatto dai lavoratori ‘modelli’.
Accompagnati da Pierluigi Bersani e Arturo Scotto, gli operai sono stati ricevuti dal premier e poi dai ministri Enzo Amendola e Peppe Provenzano. A tutti hanno regalato il calendario, con le foto scattate tra lavatrici e tubature.

CALENDARIO WHIRLPOOL CONSEGNATO A BERSANI

I lavoratori Whirlpool del sito di Napoli Est hanno incontrato il deputato di LeU Pier Luigi Bersani consegnandogli il loro calendario.

Siamo a Roma per consegnare alle massime cariche dello Stato il nostro calendario che in periodo di covid rappresenta per noi l’unica forma per protestare e tenere aperta la vertenza che ci sta accompagnando da 20 mesi. La nostra speranza è di poterlo consegnare direttamente al presidente del Consiglio e ad alcuni ministri affinché si rendano conto della forza e della volontà che gli operai di Whirlpool Napoli hanno e che vogliono continuare a lavorare e a fare lavatrici”. Queste le parole di alcuni degli lavoratori del sito di via Argine della multinazionale americana che stamani si sono diretti a Roma per consegnare il calendario 2021 ‘Sulla nostra pelle’ al premier Giuseppe Conte, ai ministri Stefano Patuanelli, Giuseppe Provenzano e Nunzia Catalfo, alla sottosegretaria Alessandra Todde e alle forze politiche.

Il calendario, realizzato dal Cral del sito napoletano, racconta attraverso le immagini la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori contro la multinazionale che il 31 ottobre scorso ha chiuso la produzione di lavatrici a Napoli dopo venti mesi di resistenza e mobilitazione.

LEGGI ANCHE: Whirlpool, “Sulla nostra pelle”: il calendario che ripercorre venti mesi di lotta

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»