Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Gli Usa escono dall’Unesco: “Pregiudizi anti-Israele”

ROMA - "Profondo rammarico" per una "perdita per il multilateralismo":
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – “Profondo rammarico” per una “perdita per il multilateralismo”: così il direttore dell’Unesco Irina Bokova a seguito della notifica del ritiro degli Stati Uniti dall’organizzazione delle Nazioni Unite, accusata da Washington “pregiudizi anti-israeliani”.

L’annuncio del ritiro americano è giunto nel giorno dell’accordo al Cairo tra i partiti palestinesi Hamas e Fatah. Nel notificare la decisione il dipartimento di Stato americano ha sostenuto la “necessità di una fondamentale riforma dell’organizzazione per i suoi persistenti pregiudizi anti-Israele”.

Gli Stati Uniti avevano già smesso di finanziare l’Unesco dopo la scelta dell’organizzazione di accogliere la Palestina come membro nel 2011. Washington ha comunicato che dopo il ritiro, effettivo dal prossimo 31 dicembre, manterrà lo status di osservatore.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»