Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sgombero in via De Maria, il video diffuso dalla Questura/VIDEO

Nella serata di ieri la Polizia ha diffuso un video per mostrare la reazione degli occupanti quando la Polizia ha cominciato a forzare le finestre e a entrare nello stabile occupato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

questura_bo_sgombero-2

BOLOGNA – Un video in cui si vedono gli occupanti che, affacciati alle finestre, lanciano acqua sugli agenti impegnati nello sgombero dello stabile occupato in via De Maria a Bologna. A diffonderlo è la Questura di Bologna, nell’intento di documentare la reazione degli occupanti allo sgombero. Sono ripresi alcuni momenti: prima si vede uno degli occupanti, affacciato alla finestra, che sta svuotando una bottiglia sugli agenti intenti a forzare una finestra. Prima rovescia la bottiglia verso il basso, facendo uscire dei getti, poi quando è ormai vuota la lancia giù intera. E lo fa due o tre volte. Poi si vede, ancora, una grande quantità di acqua versata da una finestra sopra poliziotti e pompieri (probabilmente è stata svuotata una catinella). Ancora getti d’acqua, sugli agenti, buttati dalla tromba delle scale mentre i poliziotti si trovano al piano terra. Più avanti, poi, nel video, viene ripreso un piccolo termosifone appoggiato sul bordo di una finestra (ma non si vede in nessun modo che venga buttato di sotto). E ancora: si vedono gettare nel vuoto, dalle finestre, alcuni oggetti imprecisati che sembrano assi di legno. Alla fine la telecamera si sofferma su un mucchio di roba all’esterno del palazzo (ruote di bicicletta, sedie, pezzi di mobili e altre cose imprecisate).

Nel video c’è anche l’audio. In contemporanea al lancio dei getti d’acqua, subito al’inizio, si sente qualcuno (presumibilmente qualche agente, vicino a chi sta filmando) che dice: “Pezzo di merda“. E qualcun altro che aggiunge: “Questo lo arrestiamo“. Poco più avanti, quando viene buttata l’acqua in quantità, qualcuno chiede: “Ma non avevano chiuso l’acqua?”. Come sottofondo, si sentono a un certo punto, in lontananza, le urla dei collettivi: “Vergogna”. Si sentono anche le urla di un bambino e una donna che grida: “Via!”. Mentre i poliziotti stanno per salire le scale, si sentono gli occupanti gridare: “Figli di puttana, andate via”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»