Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sud Sudan, Ong: “Si arricchiscono i criminali di guerra”

L'inchiesta è co-finanziata dall'attore americano George Clooney
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sudafricaROMA – “Criminali di guerra”, che si sono arricchiti anche approfittando del conflitto civile: un’inchiesta co-finanziata dall’attore americano George Clooney definisce in questi termini il presidente del Sud Sudan Salva Kiir e il suo ex vice Riek Machar, ora capo ribelle.

Le prove a carico dei due, indicati come primi responsabili del conflitto civile deflagrato nel 2013, sono presentate in un rapporto intitolato ‘War Crimes Shouldn’t Pay‘.

Nel testo, frutto di due anni di indagini, si accusano dirigenti politici e ufficiali dell’esercito sud-sudanese di “essere responsabili di atrocita’ di massa e al tempo stesso di esser riusciti ad accumulare fortune a dispetto dei loro stipendi modesti”.

Secondo gli autori dell’inchiesta, riuniti nel gruppo The Sentry, in italiano la sentinella, dirigenti e ufficiali responsabili del conflitto “hanno ricevuto ricchi pagamenti da multinazionali che facevano affari in Sud Sudan”. Le violenze nel Paese, divenuto indipendente da Khartoum nel 2011, hanno provocato decine di migliaia di morti e costretto a lasciare le proprie case circa due milioni di persone.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»