Imprese. Radio rock ospita CNA matching, piccoli imprenditori fanno sinergia

Un'occasione per il mondo dei piccoli imprenditori per conoscersi, creare business, relazioni e conoscenze" , spiega alla Dire Erino Colombi, presidente di CNA Lazio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘Futuri possibili’, nuovi scenari per le imprese. Si e’ discusso di questo a Radio Rock, sede inusuale per parlare del mondo dei piccoli imprenditori, in un incontro per presentare CNA Matching. “Un’occasione per il mondo dei piccoli imprenditori per conoscersi, creare business, relazioni e conoscenze” , spiega alla Dire Erino Colombi, presidente di CNA Lazio,

Il luogo della presentazione “e’ inusuale per un’associazione che rappresenta il mondo delle piccole imprese, ma e’ radicato su territorio e questo e’ un aspetto fondamentale su cui può ripartire la città e un nuovo modo di fare economia”.

Colombi cita i Genesis, “la prima canzone con cui e’ nata Radio Rock fu ‘Dancing with the Moonlit knight’, e’ un omaggio alla radio e alla sua editrice Patrizia Palladino. Personaggio poliedrico, Palladino ha accolto gli invitati mostrando la rivoluzione architettonica, stilistica e filosofica avvenuta nel corso degli anni negli studi di Radio Rock.

Sul palco degli interventi di sono alternati Vittorio Cesarotti dell’università Tor Vergata; Eduardo Fiorito di Daydream Studio; Stefano Capezzone di FabLab; Nico Perrone, direttore Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»