Maxi blitz antimafia tra Palermo e Milano: 91 arresti

L'operazione e' stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – Maxi blitz antimafia eseguito dalla guardia di finanza tra Palermo e Milano: arrestate 91 persone. Sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori soprattutto il rione palermitano dell’Acquasanta, una delle storiche roccaforti di Cosa nostra e regno dei Fontana che da tempo hanno trasferito molti interessi economici nel nord Italia.

L’operazione e’ stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo.

L’operazione, denominata ‘Mani in pasta’, e’ stata eseguita dal Nucleo speciale di polizia valutaria delle fiamme gialle, con il supporto del Comando provinciale di Palermo e di altri reparti sul territorio nazionale. Eseguito anche un sequestro di beni: nel mirino un patrimonio immobiliare e mobiliare del valore di 15 milioni di euro. 

I finanzieri sono in azione, oltre che in Sicilia e in Lombardia, anche in Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Campania. Impegnati 500 uomini con l’appoggio di un mezzo aereo e di unita’ cinofile addestrate per la ricerca di armi, stupefacenti e valuta.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»