Covid, Sileri: “Spostamento tra i Comuni? Opzione sconsigliabile”

"Rigidità sono necessarie per ridurre la probabilità che arrivi una terza ondata"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Attualmente e’ in atto una valutazione sulla possibilita’ di consentire gli spostamenti tra i Comuni a Natale, ma personalmente la ritengo un’opzione a questo punto sconsigliabile”. Lo scrive su facebook Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute. “Le rigidita’ imposte per il periodo natalizio – spiega – sono necessarie per ridurre la probabilita’ che arrivi una terza ondata e una ripresa violenta dei contagi arrivera’ inevitabilmente se aumentiamo l’esposizione al virus. Non possiamo continuare a rischiare che gli ospedali si concentrino quasi esclusivamente sul covid quando ci sono tante altre patologie che devono essere trattate. Adesso si tratta di resistere, mentre percorriamo l’ultimo miglio di una maratona iniziata da 9 mesi, finche’ arrivera’ il vaccino”. “La mia, pero’, non e’ una visione pessimista ma realista – aggiunge – e credo che se riuscissimo a passare il Natale indenni, mantenendo quello che siamo riusciti ad ottenere con tanti sacrifici, a mio avviso potranno progressivamente essere riaperte alcune attivita’, come ad esempio i ristoranti o i campi da sci, continuando a rispettare le regole per limitare la diffusione del contagio”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»