Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto, Renzi visita Arquata, Accumoli e Amatrice/FT e VD

Con lui anche il commissario alla ricostruzione, Vasco Errani e il capo della Portezione Civile, Fabrizio Curcio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha oggi visitato le zone colpite dal sisma. “Ad Arquata con i cittadini e i sindaci del terremoto nelle Marche. Ripartiamo, insieme”, ha twittato dopo la prima tappa.

 

Successivamente si è spostato ad Accumoli (foto sotto), da cui ha lanciato il messaggio: “duramente colpita dal terremoto. Rinascera’ piu’ forte di prima, insieme”.

Infine, il presidente del Consiglio si è recato ad Amatrice.

RENZI CON FELPA AMATRICE VISITA LA ZONA ROSSA

renzi_amatriceVisita lampo ad Amatrice per il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Il premier, dopo un passaggio ad Accumoli e Arquata del Tronto, ha concluso il suo sopralluogo nel comune simbolo del sisma del 24 agosto proprio nel giorno dell’approvazione del ‘decreto Terremoto’.

Renzi, in compagnia del sindaco Sergio Pirozzi, ha fatto una breve passeggiata nella zona rossa della cittadina laziale indossando una felpa con la scritta ‘Amatrice’ e sotto una gelida pioggia. Con lui anche il commissario alla ricostruzione, Vasco Errani e il capo della Portezione Civile, Fabrizio Curcio. Il premier ha ringraziato i volontari ed è poi ripartito per Roma senza rilasciare dichiarazioni.

Ha invece parlato più volte Pirozzi, che ha definito una “vittoria” la decisione del Governo di equiparare le prime e le seconde case nel processo di ricostruzione che si aprirà nei prossimi mesi. “Si parte con una giornata bagnata- ha commentato al termine dell’incontro con lo stesso Renzi nella sede della Protezione civile- ma usando un gergo sportivo dico giornata bagnata, giornata fortunata“.



LEGGI ANCHE

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»