Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma 2024 addio, è ufficiale: candidatura interrotta. E Malagò propone Milano per il Cio

"Devo cercare di fare tornare credibile il nostro sistema sportivo", spiega il presidente del Coni. Maroni e Sala "entusiasti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

giovanni-malagoROMA – “Oggi e’ il giorno della chiarezza, dobbiamo parecchie risposte. Questa mattina ho scritto una lettera al Comitato olimpico internazionale con cui interrompiamo il percorso di candidatura di Roma 2024″. Lo ha annunciato il presidente del Coni, Giovanni Malago’, parlando in conferenza stampa nel Salone d’onore a Palazzo H, a Roma.

“CANDIDIAMO MILANO PER SESSIONE CIO DEL 2019”

“Devo cercare di fare tornare credibile il nostro sistema sportivo”. Per questo “ho deciso di candidare Milano per la sessione del Cio del 2019: il primo passo per riavvicinare l’Italia dopo l’inaccettabile decisione di Roma 2024″, ha annunciato il presidente Malago’.

“Una sessione del Cio manca dall’Italia dal lontano 1966- ha aggiunto- Ne ho parlato con Bach e mi ha dato disponibilita’ a supportare questo progetto, ne ho parlato con il governatore della Lombardia Maroni e il sindaco di Milano Sala ed entrambi si sono dimostrati entusiasti. C’e’ ancora qualcuno disposto a supportare il nostro movimento“.

MALAGO’ SI COMMUOVE

“Da oggi ufficialmente il Comitato promotore va in liquidazione. Grazie a tutti quelli che hanno lavorato” per il progetto di Roma 2024. Lo ha annunciato con voce commossa il presidente del Coni, Giovanni Malago’.

LEGGI ANCHE

Roma 2024, la Capitale è fuori: M5s approva mozione ritiro

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»