Sudafrica, benvenuti senza visto anche dal Ghana e da Sao Tomé

Il Sudafrica apre, ancora di piu', i propri confini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I cittadini di sette nuovi Paesi, due dei quali subsahariani, il Ghana e Sao Tome’ e Principe, potranno visitare Johannesburg, Citta’ del Capo, il Kruger Park, la Table Mountain e le altre meraviglie nazionali senza bisogno di visto.
La decisione, che riguarda anche Arabia Saudita, Emirati e Qatar, e’ stata comunicata dal governo di Pretoria questa settimana.

Con le nuove esenzioni, i Paesi dai quali sara’ possibile arrivare in Sudafrica senza bisogno di documenti specifici diventano ben 75. In futuro altre facilitazioni potranno arrivare grazie all'”e-visa”, un documento elettronico che sara’ possibile ottenere online e sul quale Pretoria ha deciso di puntare.

Secondo il ministro dell’Interno Aaron Motsoaledi, un’attenzione particolare sara’ dedicata alla Nigeria, prima potenza economica e demografica d’Africa, con la quale i rapporti in fatto di politiche migratorie non sono sempre stati facili. “In questo Paese – ha sottolineato Motsoaledi – raddoppieremo il numero delle persone addette alle pratiche dei visti per il Sudafrica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»