Dalla bici fatta in casa all’arte coi rifiuti: arriva “Tracce”, podcast Hera sulla sostenibilità

Tracce-r stories-paola maugeri
Il 13 giugno uscirà il primo dei cinque episodi, con la voce narrante di Paula Maugeri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Realizzare la bici più veloce di sempre in casa, utilizzando pezzi di scarto come alcune parti di una vecchia lavatrice per realizzare i cuscinetti. È l’incredibile storia di Graham Obree, che nel 1993 battè il record del mondo fino a quel momento detenuto da Francesco Moser, e che inaugurerà la prima puntata di “Tracce”, il podcast di Hera che a partire dal 13 giugno sarà disponibile su tutte le principali piattaforme audio.

In particolare, la prima serie del programma, “R stories“, che si apre appunto con la storia di Obree, verte su storie di sostenibilità. Cinque episodi in tutto, da 20 minuti l’uno, che ricostruiscono “storie di persone eccezionali, che hanno saputo fare un uso intelligente delle risorse a loro disposizione”, raccontate dalla voce narrante dalla dj e conduttrice radiofonica Paola Maugeri, e arricchite dalle voci degli stessi protagonisti e da interviste a celebri personaggi, come Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale di ciclismo su strada, e il velista Giovanni Soldini.

Tra le storie, spiccano quelle di Boyan Slat, che ha avuto un’idea brillante per ripulire gli oceani dalla plastica e quella di Annarita Serra, che trasforma in opere d’arte i rifiuti trovati sulla spiaggia. Persone che “attraverso un uso intelligente delle risorse a loro disposizione, hanno creato qualcosa di bello per sé e gli altri, e sono diventati così essi stessi metafora delle “cinque R della sostenibilità”: gli imperativi ricicla, recupera, riusa, riduci, rigenera“, spiega Hera. “Azioni semplici, alla portata di ciascuno di noi, che possono diventare la chiave per costruire un futuro migliore“. Il podcast è solo l’ultimo progetto con cui la multiutility intende sensibilizzare e coinvolgere i cittadini sulle tematiche ambientali, portando l’esempio positivo di chi ha saputo fare la differenza.

“Per noi ‘Tracce’ è una parola molto importante perché ciascuno di noi lascia delle tracce e soprattutto ne trova. Quelle che noi vogliamo lasciare sono di rispetto per questo pianeta, per la natura, e quindi un messaggio di sostenibilità”, spiega Giuseppe Gagliano, direttore centrale Relazioni esterne del Gruppo Hera. E l’intento è di farlo con uno strumento, quello del podcast, che “usa la voce, che è la cosa che arriva più diretta al cuore delle persone“, ed è “originale e innovativo per aziende del nostro tipo. Ci piace sperimentare”. Il tutto raccontato infine dalla voce di Paola Maugeri, scelta perché “anche lei ha fatto della sostenibilità il suo stile di vita. Pensiamo che chi dà l’esempio può trasmetterlo e chi lo riceve può capire che lo sforzo che fa ha un fine”, conclude Gagliano.

R series“, la prima serie del podcast “Tracce” del Gruppo Hera è prodotta da Chora Media. Il trailer della serie è già online ed è stato pubblicato il 5 giugno, in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente. Il primo episodio sarà disponibile gratuitamente dal 13 giugno sulle principali piattaforme audio (Spotify, Apple Podcast, Spreaker e Google Podcast), con una nuova uscita ogni domenica fino all’11 luglio.

LEGGI ANCHE: Dovizioso all’Università di Bologna per il progetto Red Bull MotoBoost

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»