Roma, scatta l’allarme alla stazione Termini ma nessuno interviene: “Sarà un cortocircuito…”

“Ogni tanto si aziona l'allarme antincendio ma credo sia un problema di corto circuito”, dice una dipendente dell’Atac addetta al servizio di front office della stazione.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Scatta l’allarme antincendio alla stazione Termini ma nessuno interviene. Improvvisamente si aprono i tornelli, le scale mobili si fermano e inizia uno scampanellio intermittente: è il segnale dell’allarme antincendio che per un attimo blocca i passeggeri all’entrata della stazione.

La situazione sembra non interessare gli addetti Atac e il personale di sicurezza della stazione che non si premurano neanche di avvisare gli utenti.

Cosa succede? “Ogni tanto si aziona l’allarme antincendio ma credo sia un problema di corto circuito”, dice una dipendente dell’Atac addetta al servizio di front office della stazione.

“Si può prendere la metro?”, chiedono i passeggeri. “Certo” risponde l’addetto al servizio di sicurezza. “È possibile che nessuno dica niente?” chiede una ragazza. “Ieri hanno bloccato la metro b a Colosseo per un pacco sospetto. In questo clima siamo spaventati”, le fa eco una signora.

Ma sembra che la questione sia di normale routine: “È già successo altre volte e già in precedenza non ci avevano detto come dovevamo comportarci. Speriamo bene”, chiosa un ragazzo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»