Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Modena, oltre un milione di euro l’anno fino al 2017 per la rete filobus

Conti ancora in ordine nei trasporti pubblici di
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

filovia modenaConti ancora in ordine nei trasporti pubblici di Modena. È stato approvato nei giorni scorsi dai soci dell’Agenzia della mobilità (aMo) il piano per le opere e gli investimenti 2015-2017: c’è oltre un milione di euro l’anno per qualificare e adeguare depositi, fermate, filovia e terminal bus. In particolare, sono programmati 5,3 milioni in tre anni per completare il piano di ricostruzione dei depositi dei bus danneggiati dal sisma del 2012. Ma anche per strutturare la riorganizzazione del nodo di Pavullo col nuovo deposito locale, realizzare un nuovo terminal bus a Nonantola, potenziare e qualificare l’accessibilità delle fermate e adeguare la rete filoviaria di Modena.

Nonostante “il difficile contesto economico e il rallentamento del settore edilizio e immobiliare”, segnala inoltre l’agenzia in una nota, viene proposto dunque anche per i prossimi anni il mantenimento del trend di spesa di oltre un milione di euro l’anno (già raggiunto con il piano 2011-2014): nel quadriennio precedente sono stati investiti 5.600.000 euro, dei quali 2,15 di contributi esterni, per riqualificare il patrimonio aziendale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»