Salvini lancia Bertolaso sindaco: “Dalla salute dei lombardi al futuro di Roma”

"Visto che il voto è spostato a ottobre, se il piano vaccinale sarà ultimato entro giugno- spiega Salvini- penso che si possa costruire il progetto Roma"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Si voterà in autunno. Io questa mattina ho mandato un messaggio a una persona che se riuscirà a mettere in sicurezza la salute dei cittadini lombardi entro giugno, spero da ottobre potrà mettere in sicurezza il futuro dei cittadini romani“. Così Matteo Salvini, durante una conferenza stampa alla Camera, su Guido Bertolaso candidato sindaco di Roma.

“Visto che il voto è spostato a ottobre, se il piano vaccinale sarà ultimato entro giugno- spiega Salvini- penso che si possa costruire il progetto Roma. Non voglio tirarlo per la giacchetta ma tra le persone che ho incontrato, il profilo che mi ha più colpito per concretezza è quello di Bertolaso. Mi permetterò di insistere”.

Salvini assicura che sarà “la Lega a portare competenza, autonomia e fondi alla capitale”. Per il segretario leghista “il 2021 deve essere l’anno del rinascimento. Questa estate mi auguro sia il rinascimento, con Roma piena di turisti e di italiani, e poi un autunno di rinascita”.

Con Salvini ci sono i vertici leghisti romani a presentare una proposta di legge che conferisce spoteri speciali a Roma capitale. “Possiamo portare competenze e fondi con una legge- sottolinea- ma occorre una classe politica all’altezza. Noi mettiamo in mano ai romani delle potenzialtià, una Ferrari, ma servono sindaco, assessori e squadra in grado di gestire soldi e competenze. La giunta Raggi è stata fallimentare da tutti i punti di vista, è tutto fermo, cinque anni di immobilismo assoluto. Qualcuno i voti li prende solo nei salotti del centro, a noi interessano Tor Bella Monaca Torpignattare, Ostia e Settecamini. Per dare la direzione giusta occorrono almeno dieci anni con le persone e le idee giuste”.

Infine, conclude: “Mi auguro che il 2021 sia l’anno del cambiamento, una storica occasione di salire sull’autobus del futuro“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»