FOTO | La Cineteca restaura il Carnevale di San Giovanni

La Cineteca ha restaurato un raro filmato storico del 1928 della sfilata carnevalesca di San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Dopo il grande cinema internazionale, ora anche il carnevale di provincia è ‘ritrovato’, o meglio, restaurato. Si tratta di un raro filmato storico del 1928 del carnevale di San Giovanni in Persiceto, a Bologna, ritrovato dal circolo fotografico ‘Il palazzaccio’ e affidato nelle mani esperte della Cineteca di Bologna, che lo ha restaurato e digitalizzato. La pellicola, un filmato muto della durata di circa 15 minuti, si divide in due parti.

LEGGI ANCHE: Da Venezia a Rio, da New Orleans a Nizza: a Carnevale il mondo è a colori

La prima è dedicata alla sfilata dei carri di carnevale lungo i viali di circonvallazione e in piazza del Popolo nella domenica del 19 febbraio 1928; la seconda parte invece si concentra sul veglione al teatro comunale, con riprese dei balli, degli abiti e delle maschere. Anche per questo, il filmato sarà proiettato in anteprima proprio al teatro comunale di Persiceto, mercoledì prossimo, alle 21. La serata sarà introdotta da Sergio Vanelli, speaker del carnevale storico persicetano, e prima del filmato restaurato il Palazzaccio presenterà anche un documentario che racconta la tradizione del carnevale nel periodo tra le due guerre mondiali.

 

Tipico del carnevale di San Giovanni, che si svolgerà domenica 16 e 23 febbraio, è lo ‘spillo’, ossia la trasformazione radicale del carro, come se sbocciasse, il tutto accompagnato da una rappresentazione teatrale delle società in gara, per dare un senso al tema scelto. La società vincitrice sarà decretata da una giuria che darà molto peso alla buona riuscita dello spillo.

“La nascita di un figlio è una grande soddisfazione, ma anche vincere la bandiera bianca (primo posto, ndr) al carnevale ci va vicino”, dice con tono ironico Vanelli. Le più tradizionali sfilate dei carri allegorici di San Giovanni in Persiceto quest’anno saranno accompagnate anche da spettacoli itineranti dei percussionisti Marakatimba e della compagnia acrobatica LunaquichesAerea, oltre che dall’installazione Tantumballebollonpalle Festival, progetto di circo, teatro, narrazione e clownerie per bambini e famiglie, che inizia già venerdì e prosegue fino all’1 marzo.

In concomitanza alla manifestazione di San Giovanni, anche nella frazione di San Matteo della Decima sfileranno i carri allegorici. Oltre allo spillo, a Decima sono tipiche le ‘Zirudelle’, componimenti dialettali letti davanti alla giuria che raccontano il tema del carro, con ironia, senza trascurare una vena moralistica e di riflessione. L’ingresso ad entrambe le manifestazioni è gratuito.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»