Somalia, bomba a Mogadiscio: ucciso ufficiale dell’intelligence

ROMA - Abdullahi Mohamed Gardhub, alto ufficiale dei servizi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

somaliaROMA – Abdullahi Mohamed Gardhub, alto ufficiale dei servizi segreti somali e’ morto dopo che la sua auto e’ stata fatta saltare in aria sulla strada principale della capitale Mogadiscio, Makka al-Mukarama. Secondo quanto riporta radio Shabelle, la bomba era stata piazzata sotto il veicolo e attivata a distanza. Gardhub era rimasto inizialmente solo ferito nell’attentato, ma e’ morto nelle ore successive. L’esplosione e’ avvenuta nei pressi di un commissariato di polizia. Manca ancora una rivendicazione ufficiale dell’attentato, ma il gruppo armato Al-Shabaab, ricorda radio Shabelle, ha colpito più volte giornalisti (l’ultima una settimana fa, Hindia Haji Mohamed, sempre a causa di un’autobomba), edifici chiave e obiettivi governativi nella capitale somala. (Dire-Misna)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»