hamburger menu

Tg Mondo Hi-Tech, edizione del 10 novembre 2023

Si parla di cooperazione con il Sud Corea, del comitato IA, del Data Act e del telescopio Euclid

Pubblicato:10-11-2023 12:33
Ultimo aggiornamento:10-11-2023 12:34
Canale: TG-Mondo Hi-Tech
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ITALIA-COREA DEL SUD, VIA A COOPERAZIONE SU MICROCHIP, AUTO E SPAZIO

L’Italia ha siglato tre accordi con il governo sudcoreano che aprono alla collaborazione su altrettanti settori strategici: semiconduttori, automotive, spazio. In particolare il Memorandum of understanding di cooperazione tra il ministero dell’Industria coreano e il ministero delle Imprese italiano pone le basi su una collaborazione industriale bilaterale su microchip, minerali critici e nuovi materiali; nel settore automobilistico; nelle nuove tecnologie verdi. Sarà costituito un Comitato di Coordinamento Congiunto, che si incontrerà a cadenza annuale, per attività di scambio di informazioni, buone pratiche, e possibili progetti di collaborazione bilaterale. Asi e ministero della Scienza sud-coreano hanno firmato invece un’intesa per la cooperazione nel campo delle attività spaziali per fini pacifici. Le aree di cooperazione includono le scienze spaziali, l’esplorazione spaziale, ricerca e applicazioni delle osservazioni terrestri, con particolare attenzione al monitoraggio ambientale, e le tecnologie Synthetic Aperture Radar (Sar).

DATA ACT, PARLAMENTO UE APPROVA LEGGE ACCESSO E UTILIZZO DATI

Il Data Act, legge già concordata tra i deputati e i governi Ue che mira a stimolare l’innovazione eliminando le barriere all’accesso ai dati, è stata approvata in via definitiva con 481 a favore, 31 contrari e 71 astensioni dal Parlamento europeo. La legge disciplina la condivisione dei dati generati dall’uso di prodotti connessi o di servizi correlati (ad esempio l’internet delle cose e i macchinari industriali) e consentirà agli utenti di accedere e verificare i dati che generano. La normativa mira anche a contribuire allo sviluppo di nuovi servizi, in particolare nel campo dell’intelligenza artificiale, dove sono necessarie grandi quantità di dati per l’addestramento degli algoritmi. L’accordo dovrà ora essere ratificato anche dal Consiglio per diventare legge.

IA. PRESENTATO COMITATO COORDINAMENTO PER AGGIORNAMENTO STRATEGIA NAZIONALE

Il Comitato di Coordinamento per l’aggiornamento delle strategie sull’utilizzo dell’Ia, che dovrà dare supporto al Governo in materia, si è presentato ufficialmente con un evento a Roma a cui hanno partecipato i suoi 13 membri con il direttore di Agid Mario Nobile e il sottosegretario all’Innovazione Alessio Butti. Lo scopo del Comitato, composto da esperti di comprovata competenza ed esperienza, sarà quello di analizzare l’impatto dell’intelligenza artificiale e mettere a punto il piano strategico italiano con l’obiettivo di guidare lo sviluppo di questa tecnologia in modo responsabile e inclusivo. Sono tredici i componenti del Comitato di Coordinamento, istituito presso il Dipartimento per la Trasformazione digitale, che contribuiranno a stilare la strategia nazionale sull’Ia. Tra questi anche la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza. “L’obiettivo- ha spiegato il coordinatore del Comitato, il professor Gianluigi Greco- è lavorare in maniera serrata e rispettare le tempistiche”. Il governo conta di sviluppare una strategia entro l’inizio del 2024.

SPAZIO. ASI: PRIME SPETTACOLARI IMMAGINI UNIVERSO DA TELESCOPIO SPAZIALE EUROPEO EUCLID

Cinque foto del cosmo a colori con una risoluzione che sfiora l’incredibile. Queste le prime immagini arrivate dal telescopio spaziale Euclid costruito e gestito dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) con il contributo della Nasa e la collaborazione dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e di numerose università italiane. Immagini che mostrano che il telescopio è pronto per
creare la più estesa mappa 3D dell’Universo mai vista prima e per scoprire alcuni dei suoi segreti nascosti. Mai prima d’ora un telescopio, sia spaziale che terrestre, era stato in grado di creare immagini astronomiche così nitide su una zona così ampia di cielo e di guardare così distante nel lontano Universo. Euclid, che ha un telescopio con uno specchio del diametro di 1,2 metri, ha il compito di indagare su come la materia oscura e l’energia oscura abbiano dato al nostro Universo l’aspetto che ha oggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-10T12:34:02+01:00