Abruzzo, in provincia de L’Aquila 38 Comuni finiscono in zona rossa

controlli-dpcm_coronavirus-scaled
Nessuna restrizione nelle province di Chieti e Pescara
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PESCARA – Firmata dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, l’ordinanza con cui 38 Comuni della provincia de L’Aquila entrano in zona rossa. In questa zona l’aumento dei contagi ha fatto risalire leggermente l’Rt portandolo a 0.89. Con l’uscita del Comune di Lentella dalle massime restrizioni, invece, la provincia di Chieti non ha più Comuni ad alto rischio, così come accade in quella di Pescara grazie al miglioramento di Collecorvino, Roccamorice e San Valentino in Abruzzo Citeriore.

LEGGI ANCHE: Abruzzo, aperte prenotazioni vaccino over 70 su sito Poste Italiane

Nella provincia de L’Aquila, Pratola Peligna e Corfinio escono dalla zona rossa, mentre ci restano o entrano Avezzano, Celano, Pescina, Cerchio, Carsoli, Oricola, Pereto, Rocca di Botte, Sante Marie, Tagliacozzo, Cappadocia, Magliano dei Marsi, Scurcola Marsicana, Castellafiume, Capistrello, Canistro, Civitella Roveto, Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Balsorano, Civita d’Antino, Luco dei Marsi, Trasacco, Aielli, Barisciano, Poggio Picenze, Fossa, Ocre, Sant’Eusanio Forconese, Villa Sant’Angelo, San Demetrio ne’ Vestini, Fagnano Alto, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere, Caporciano, Navelli e Collepietro.

Per la provincia di Teramo escono dalle restrizioni Sant’Omero, Sant’Egidio alla Vibrata, Alba Adriatica, Canzano e la frazione di Pietralta nel Comune di Valle Castellana. Sono in zona rossa i Comuni di Martinsicuro, Colonnella e Nereto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»