La piccola Emma, rapita 5 anni fa dal padre siriano, sta tornando in Italia

La bambina venne rapita quando aveva un anno. La madre, Alice Rossini, non ha mai smesso di battersi per riportarla a casa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Con un volo partito da Istanbul, in arrivo in Italia nel tardo pomeriggio di oggi all’aeroporto di Malapensa a Milano, sta rientrando, per ricongiungersi alla madre Alice Rossini, Houda Emma Kharat, rapita cinque anni fa dal padre, cittadino siriano, che l’aveva portata con se’ ad Aleppo”. Ne dà notizia il ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale in un comunicato. “Houda Emma, che sta per compiere 7 anni- spiegano ancora dalla Farnesina- fu portata via quando ne aveva poco più di uno. Da allora la madre non l’ha più vista”.

La piccola venne rapita dal padre il 18 dicembre del 2011. “In tutti questi anni il ministero degli Affari esteri e il ministero dell’Interno- ha affermato il ministro Angelino Alfano- in stretto contatto con l’Autorità centrale italiana presso il dipartimento della Giustizia minorile del ministero della Giustizia, hanno lavorato, senza sosta ma silenziosamente, per giungere al risultato di oggi, che sarà confermato dall’esame del Dna, da effettuare in Italia, a conclusione dell’iter della procedura di riconoscimento”. “Tutto questo- ha proseguito il ministro Alfano- è stato possibile grazie alla eccellente collaborazione con la Turchia: le autorità turche, infatti, consapevoli della valenza umanitaria della vicenda, hanno facilitato l’arrivo dalla Siria e il transito in Turchia della piccola Houda Emma. Questa sera, intanto, Houda Emma verrà riabbracciata dalla sua mamma. Grazie, dunque, di cuore alle autorità turche e a tutte le strutture dello Stato Italiano, che hanno reso possibile questo abbraccio”, ha concluso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»