Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sinistra all’americana, ipotesi ‘caucus’ per scelta del candidato a Roma

Rappresenta un'alternativa alle primarie 'classiche' che in Italia, almeno nelle ultime edizioni, sono state foriere di polemiche e contrattempi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

campidoglio (1)ROMA – Stefano Fassina, Ignazio Marino e (forse) Massimo Bray: la Sinistra vara i ‘caucus’ per la scelta del candidato sindaco. Le primarie all’italiana, fonte di polemiche in questi giorni, potrebbero andare presto in soffitta.

A quanto apprende l’agenzia Dire la Sinistra che a Roma lavora a una lista alternativa a quella del Pd, punta su un meccanismo all’americana per consultare la base su quale sia il profilo migliore. Messi da parte i gazebo, saranno le assemblee civiche, convocate municipio per municipio, o per macroaree comunali, a decretare il successo di un candidato rispetto a un altro.

Pur essendo ancora da definire gli aspetti organizzativi, e’ chiaro l’impianto base della consultazione. Si dara’ vita a un albo di elettori per ciascun municipio. I candidati saranno invitati a confrontarsi sui principali temi in agenda, e alla fine una consultazione ad hoc decretera’ il vincitore. La selezione dei votanti sara’ fatta con la massima apertura: non solo gli eletti, cioe’, ma anche rappresentanti delle associazioni, del volontariato, e ovviamente delle forze politiche che condividono il progetto. E’ la prima volta che in Italia si adotta il sistema dei caucus, nato negli Stati uniti nel 1972. Rappresenta un’alternativa alle primarie ‘classiche’ che in Italia, almeno nelle ultime edizioni, sono state foriere di polemiche e contrattempi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»