Ryanair, sindacati sul piede di guerra: “10 febbraio sciopero nazionale”

I sindacati chiedono "un confronto a tutto tondo su salari e tutele" perchè “è decisamente insufficiente ciò che Ryanair ha messo in campo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sciopero per l’intera giornata di sabato 10 febbraio di tutto il personale Ryanair di base sul territorio italiano”. A proclamare la protesta unitariamente, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “per il mancato avvio di un confronto serio sui temi del contratto collettivo di lavoro e delle tutele sociali di tutto il personale”.

Secondo le tre organizzazioni sindacali confederali dei trasporti “è decisamente insufficiente ciò che Ryanair, al di là delle dichiarazioni mediatiche, ha oggi messo in campo”.

“Deve essere invece immediatamente avviato- chiedono Filt, Fit e Uiltrasporti- un confronto a tutto tondo su salari e tutele di tutto il personale e non solo per una parte di questi”.

“Non è inoltre accettabile – spiegano infine le tre organizzazioni sindacali confederali – che sia l’azienda a scegliersi gli interlocutori sindacali, in totale spregio ai più elementari principi di rappresentatività e di libera scelta dei lavoratori sanciti dal nostro ordinamento”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»