Lazio, tra Zingaretti e Sinistra matrimonio difficile

ROMA – “Non abbiamo pregiudiziali, abbiamo però punti programmatici da affermare. Con lo stesso criterio con cui lo facciamo a livello nazionale, chiediamo una correzione di rotta nel Lazio, in tre settori: sanità, trasporti e urbanistica. Abbiamo fatto richieste molto chiare a Zingaretti, ma le risposte arrivate fin qui non sono ancora adeguate”. Così a Radio Popolare Stefano Fassina, esponente di Liberi e Uguali a proposito della possibilità di costruire un’alleanza unitaria per sostenere la ricandidatura di Nicola Zingaretti alla Regione Lazio. I contatti a quanto pare sono attivi.

Chiediamo che venga data priorità alla sanità pubblica– spiega il deputato di Liberi e Uguali- non possiamo contestare a Renzi i problemi e i tagli alla sanità pubblica e poi chiudere gli occhi su quello che avviene nel Lazio. Sarebbe impraticabile per noi un’alleanza così, diverso invece se arrivassero risposte chiare da chi si candida a governare la Regione”.

Nello stesso modo Liberi e Uguali chiede risposte sulla mobilità e la necessità di concentrare le risorse disponibili sul ferro e i trasporti per i pendolari, decongestionando il traffico su Roma.

10 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»