Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Si suicida studente del Suor Orsola, l’ateneo sospende le attività

Il 26enne si è lanciato stamane nel vuoto da un terrazzo della sede dell'ateneo a corso Vittorio Emanuele
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sgomento e cordoglio”. La comunità accademica dell’Università Suor Orsola Benincasa si dichiara “profondamente colpita” per il suicidio di Fulvio Romano, studente del Corso di Laurea triennale in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva. Nato a Napoli il 16 Febbraio del 1990, Fulvio era iscritto al Suor Orsola dall’anno accademico 2015-16, nel corso del quale, si legge nella nota “aveva brillantemente sostenuto (anche con una lode) ben sei dei sette esami previsti dal primo anno di corso”.

Il 26enne si è lanciato stamane nel vuoto da un terrazzo della sede dell’ateneo a corso Vittorio Emanuele. “A beneficio della correttezza dell’informazione e soprattutto del rispetto della memoria dello studente e del dolore della sua famiglia”, dall’università partenopea precisano che “stamattina Fulvio Romano non era coinvolto in alcuna attività accademica”. Appresa la notizia “il Senato Accademico dell’Università Suor Orsola Benincasa ha immediatamente disposto la sospensione di ogni attività didattica in segno di lutto. La famiglia dello studente è stata accolta dal Rettore Lucio d’Alessandro e dalla Prof.ssa Antonella Gritti, docente del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia cognitiva”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»