Arru rassicura: non ci saranno ticket sui farmaci

CAGLIARI - "Vi annuncio in anteprima che per adesso non ci saranno ticket sui farmaci, ma abbiamo bisogno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – “Vi annuncio in anteprima che per adesso non ci saranno ticket sui farmaci, ma abbiamo bisogno di una maggioranza che ci aiuti e condivida quel che stiamo facendo. Una parte della maggioranza ha attaccato a prescindere senza proposte concrete, come richiedevano e specificavano le delibere”. Così l’assessore della Sanità Luigi Arru, rispondendo su Facebook a un post del consigliere del Pd Roberto Deriu, critico nei confronti della Giunta per un ritardo, a suo dire, nell’affrontare il deficit sanitario, stimato ora dalla Giunta in 400 milioni.

luigi arru“Ho chiesto una commissione d’inchiesta sulla spesa sanitaria un anno fa- le parole di Deriu, vice presidente della Commissione consiliare d’inchiesta-. Faticosamente l’inchiesta è iniziata. Ieri (lunedì, nel vertice di maggioranza convocato dal presidente della Regione Francesco Pigliaru, ndr) la Giunta regionale ci ha comunicato che la spesa sanitaria è in deficit di 400 milioni di euro. Si offende qualcuno se dico che ve l’avevo detto?”.

Da qui la risposta piccata di Arru, sempre su Facebook: “Sono sorpreso dal commento dell’onorevole Deriu. Questa Giunta ha istituito un monitoraggio trimestrale dei conti, dal settembre 2014, per monitorare i conti delle Asl, gestite dai direttori generali del centro destra- sottolinea Arru-. Appena insediato, rischiando personalmente perché rischiavo di intromettermi in atti gestionali, ho chiesto ai Dg di attenersi agli atti di ordinaria amministrazione, e sollecitavo che ogni atto che superasse alcune soglie richiedesse il controllo del Direttore generale dell’assessorato, quello scelto da me e di mia assoluta fiducia, che ricordo ha preso servizio a maggio 2014. Bene- spiega Arru- noi siamo riusciti a bloccare la crescita dei costi di produzione”.

La Commissione di inchiesta “dovrebbe analizzare migliaia di fatture, contratti e consulenze- spiega- e ben venga per aiutare a scoprire sprechi. Sono necessarie scelte politiche che stiamo cercando di spiegare e condividere- conclude l’esponente della Giunta Pigliaru- cercando di fare capire che i sistemi sanitari costano, e sarà nostro impegno morale migliorare il livello con una forte responsabilizzazione su ogni euro utilizzato”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»